Con Google Popular Times puoi sapere quanto è affollato un luogo in tempo reale

Quante volte cerchi sul tuo smartphone un indirizzo o un’informazione su un negozio? Oppure, quando programmi la visita ad una mostra fotografica, controlli come arrivarci? Hai notato che, da un po’ di tempo a questa parte, quando cerchi un luogo o un’attività commerciale, Google ti fornisce informazioni sempre più dettagliate? Hanno iniziato con le schede per gli orari di apertura e chiusura dell’attività, poi le foto giroscopiche degli interni, il tasto di chiamata diretta e così via. In questo articolo, ti parlo di Google Popular Times, l’innovazione per le schede nel motore di ricerca.

Google Popular Times

google popular times diego fabi digital marketing

Che si tratti di un ristorante, di una stazione o di un museo, puoi anche vedere quali sono gli orari della settimana in cui in media questi posti sono più affollati. Fino a qualche tempo fa, non potevi sapere “in diretta” se e quanto un ristorante fosse pieno. Ora però, con l’aggiunta di nuove features da parte della grande G, puoi sapere, in questo esatto istante, quante persone sono lì presenti.  Il servizio si chiama Popular times (in italiano “Orari con il maggior numero di visite”) ed è stato arricchito con una funzione “Live”.

Dati in tempo reale

Funziona sia sui dispositivi mobili che da computer, gli utenti possono confermare o meno ciò che dicono i dati raccolti in tempo reale da Google, tracciando la posizione degli utenti in forma anonima.

google popular times diego fabi digital marketing

Le nuove informazioni si trovano, come già gli “Orari con il maggior numero di visite”, all’interno della “card” relativa al luogo che si è cercato, insieme all’indirizzo con le indicazioni stradali, o le recensioni, le sacre recensioni. Cliccando su “più informazioni” (“more about”) c’è un grafico per ogni giorno della settimana in cui delle colonnine blu indicano gli orari in cui il posto è più affollato: la colonna che mostra la situazione al momento della consultazione è quella evidenziata in rosso. Per alcuni posti è anche indicato quanto tempo le persone passano in media nel posto cercato; nei cinema per esempio sono circa due ore.

Un’altra novità aggiunta alle “card” dei luoghi riguarda quei posti, come i musei o i centri commerciali, in cui gli orari di apertura e chiusura cambiano a seconda del giorno della settimana: ora vengono indicati tutti questi diversi orari.

Comodo no?

Riesci a immaginare l’uso di questo potenziale per la tua impresa?

E’ arrivato il momento di lanciare la tua impresa in digitale? Cosa aspetti ad essere trovato su Google dai tuoi clienti?
Per la tua presenza online, guarda pure cosa posso fare per te

Compila il form

E sarò subito da te
Controlla la tua casella mail e iniziamo a parlare della tua impresa in digitale.

Questo sito utilizza cookies per assicurarti la migliore esperienza possibile di navigazione.