A/B Testing: Come Funziona e Perchè Dovresti Farlo

A/B Testing… Chimica? No. Fisica? Nemmeno. Matematica? Mh, quasi!

Di recente anche tu avrai sentito parlare di A/B Testing, soprattutto se sei in fase di start up per la tua azienda o per un nuovo prodotto che vuoi lanciare sul mercato. E’ molto probabile che in questa fase preliminare, tu non abbia ancora raccolto abbastanza dati per formulare regole vincenti per il tuo business.

Ti sembra giunto il momento di capirne qualcosa in più?
Vorresti implementare una fase di A/B Test nel ciclo di vita del tuo prodotto?

Cos’è l’A/B Testing?

A/B Testing, anche conosciuto come split testing, è il metodo usato per equiparare due versioni di uno stesso prodotto online, sia esso una pagina, un articolo o un’app. Le due versioni vengono diffuse in contemporanea per determinare quale delle due performa di più.

Né più né meno di un esperimento in cui la versione “solita” del tuo prodotto prende il nome di Controllo e gareggia con la Variazione, la pagina “solita” con l’aggiunta di qualche modifica. Grazie a questi piccoli cambiamenti e all’aiuto dei mezzi di analytics, possiamo determinare se vale la pena implementarli nella versione di Controllo.

Misurando l’impatto apportato dalle modifiche alla pagina canonica, puoi smettere di fare congetture sui risultati di un’azione e collezionare dati per la tua strategia di vendita.

Come funziona l’A/B Testing?

Il procedimento è molto semplice e puoi provare anche tu, già da piccole cose che fai quotidianamente. Prendi ad esempio le newsletter che arrivano nella tua posta: se avessero un oggetto email diverso, le apriresti con più curiosità? Se il corpo testo fosse più conciso e ti portasse direttamente alla finalizzazione di un acquisto o alla prenotazione di un evento, saresti più invogliato a cliccare?

Prova a pensarci e declina questo atteggiamento su tutto il tuo database clienti. Finora ti sei lasciato guidare dal tuo gusto (o da quello dei tuoi collaboratori) per la scelta delle giuste parole.

Invece di congetturare, inizia a creare una solida base dati sulla quale strutturare una strategia di digital marketing, Fare A/B Testing ti permette di calcolare quali cambiamenti attraggono di più i visitatori e quali invece non sortiscono il risultato sperato.

Le modifiche possono essere minime (come una parola nell’oggetto della email) o radicali (come cambiare la disposizione degli elementi nella tua landing page prodotto) ma per poter analizzare in maniera più concreta i risultati della strategia, consiglio sempre di iniziare con piccole cose e collezionare i dati ricevuti.

Devi fare A/B Testing. Punto.

Più che rispondere all’esigenza di una volta, usato regolarmente nelle strategie SEO, Email Marketing, User Experience, l’A/B testing è un lavoro in divenire volto a migliorare l’esperienza del cliente. Dopo il primo test grazie al quale hai capito qual’è l’oggetto vincente, il prossimo invio potrebbe essere un test sull’uso dei colori o le grandezze dei font. Alla fine del secondo test, fai tesoro dei dati ricevuti, pianifica un terzo test e vai avanti così, migliorando sempre più l’appeal che la tua presenza online esercita sui clienti.

Altra strategia per il tuo test consiste nel segmentare il database, targettizzare il pubblico nelle campagne pubblicitarie, migliorare il copywriting delle tue pagine.

Infine, tutti questi fattori varianti, inseriti nella dashboard dei tuoi analytics possono aiutarti a definire sempre meglio i gusti del tuo pubblico e parlare direttamente a loro, senza sbagliare!

Cosa tenere a mente

Per far funzionare correttamente il tuo test, devi tener presente questi elementi:

  1. Analizza i dati e tienili a mente
  2. Stabilisci obiettivi chiari e vicini
  3. Fai ipotesi realistiche sui risultati della tua strategia
  4. Crea le versioni Varianti senza distaccarti troppo dalla versione di Controllo
  5. Inizia a sperimentare
  6. Ritorna al punto 1

Ti è stato utile questo articolo? Aggiungeresti qualcosa a questa strategia di digital marketing?

Compila il form

E sarò subito da te
Controlla la tua casella mail e iniziamo a parlare della tua impresa in digitale.

Questo sito utilizza cookies per assicurarti la migliore esperienza possibile di navigazione.